Cerca nel blog

ISCRIVIMI A RICEVERE I COMUNICATI

Visualizzazioni totali

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.
Partigiani sempre

COLLEGATI

sabato 13 ottobre 2012

Maggioritario o proporzionale, doppio turno, premio di maggioranza, preferenze, collegi uni-plurinominali, listino bloccato questi i nodi della casta


La Casta (Pdl, Udc, Lega, Fli, Mpa e Cn) nella commissione Affari costituzionali del Senato ha votato a maggioranza la proposta di una legge elettorale proporzionale con premio di maggioranza, prevedendo nuovamente le liste bloccate, in cambio della carota delle preferenze.
Così siamo alle solite la nuova legge elettorale non prevedere:
1.doppio turno;
2.elezione del premier;
3.democrazia, controllo e sanzioni interne al partito;
4.collegi piccoli;
5.che tutti i seggi siano assegnati a eletti,(vogliono ancora regalare grazie a listini bloccati, poltrone ai soliti della casta senza che nessuno li abbia mai votati);
6.esclusioni di premi di maggioranza, (vogliono regalare altre poltrone ai partiti che prendono un voto in più);
7. un limite alle legislature (massimo due);
8. primarie;
9. l'obbligo delle coalizioni e dei programmi, lasciando libertà di vendita di voti al miglior offerente per ottenere una maggioranza in parlamento;
10. il limite alla carriera politica in tutte le sue cariche, ineleggibilità al terzo mandato, e incandidabile a tutte le figure politiche. BASTA CON POLITICI DI PROFESSIONE. BASTA CON LA CASTA.
11.L’INCANDIDABILITA’ DEI CONDANNATI E INDAGATI  AL PARLAMENTO

A tutti dico che il voto di scambio esiste anche nei collegi. 
Non sono i collegi la soluzione allo scambio di voti. 
Chi fa girare una bufala del genere non vuole che la politica si rigeneri, ma vuole 1/3 che entri in parlamento senza che nessuno li abbia mai votato, e i restanti 2/3 apportando solo il voto al partito che sceglie per me il candidato migliore.

Il problema e che io non mi fido dei partiti (LA GRANDE CASTA).

La casta con questa riforma, senza le preferenze controlla il 100% dei seggi.

A noi solo la possibilità di scegliere la coalizione.

Poi .....altro regalo è il premio di maggioranza.......altro che popolo sovrano !!!!!!

Ricordo a tutti che i partiti devono controllare con codice etico i candidati.
Io direi che i partiti devono essere sottoposti alla responsabilità amministrativa degli enti (231/01) -che dovrebbe ampliare le fattispecie- con sanzioni non solo per i singoli sottoposti a responsabilità personale penale, ma anche gli enti (partiti-casta) che hanno omesso il controllo.
I PARTITI NON POSSONO DIRE NON SAPEVO CHE UN MIO CONSIGLIERE-DEPUTATO RUBAVA, CHE HA COMPRATO I VOTI DALLA CRIMINALITA'.
I PARTITI DEVONO CONTROLLARE CHI CANDIDANO E SE SBAGLIANO DEVONO ESSERE SANZIONATI.
QUINDI RESPNSABILITA' PENALE PERSONALE, E RESONSABILITA' AMMINISTRATIVA PER I PARTITI.

Domenico CIRASOLE
http://precariesenzalavoro.blogspot.it/

Leggi qui il mio punto di vista : http://bit.ly/Tij3zd

1 commento:

  1. Sto parteggiando per il M5stelle. Credo sia controproducente disperdere quelle risorse di popolo che sono contro la CASTA. Dividersi non fa altro che favorire la stessa CASTA. A questo punto mi sorge un dubbio: perchè creare un nuovo mavimento che favorirebbe i partiti che stanno in parlamento? Allora signor Domenico, io la inviterei a spendere le energie per raccogliere consensi e contributi, oltre al suo, attorno al 'Movimento 5 stelle', che è già sulla breccia e che raccoglie consensi in tutta Italia e che, più o meno, ha gli stessi suoi scopi e obiettivi nel suo programma!

    RispondiElimina