Cerca nel blog

ISCRIVIMI A RICEVERE I COMUNICATI

Visualizzazioni totali

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.
Partigiani sempre

COLLEGATI

giovedì 31 gennaio 2013

SANITA' PUGLIA: AVVISO AI COLLEGHI IDONEI ED INSERITI NELLA GRADUATORIA DEL CONCORSO INDETTO NEL 2005 DAL POLICLINICO DI BARI


Cari colleghi,
Non abbiamo più tempo, è ora di essere compatti più che mai, la tattica di farci perdere l’opportunità di addire un Giudice che faccia giustizia è quasi riuscita.
Ci hanno intimorito e fatto perdere solo tempo, mentre la graduatoria della mobilità scorreva e continuerà a scorrere senza un intervento del Tar.
Abbiamo studiato e superato tutte le prove del concorso del policlinico di Bari indetto nel 2005 e tentato ogni forma di dialogo con il Direttore Generale,  con la politica (nazionale, regionale, provinciale) e con i sindacati che giustamente sono spinti a tutelare solo chi è già un dipendente e forse è anche già iscritto al proprio sindacato.
Noi abbiamo dimostrato con i fatti, con la legge e con le molteplici sentenze del TAR e del CONSIGLIO DI STATO, che non vi è alcun obbligo nel preferire lo strumento della mobilità a quello del concorso, abbiamo chiesto l’intervento di tutte le sigle sindacali, ma tutte hanno taciuto colpevolmente.
Noi abbiamo ricordato alla direzione generale leggi e delibere che ha disatteso e contradetto e tutti i dati inesatti dichiarati :
a) decadenza implicita della graduatoria della mobilità inserita nel bando, e volontariamente disattesa;
 b) richiesta di un parere inviata alla funzione pubblica fuorviante e volutamente incompleta usata per giustificare l’uso della mobilità;
c) 400 richieste di disponibilità inviate e non 800, con adesione di 300 infermieri, il che significa che su una graduatoria di 800 forse accetteranno circa 600 infermieri;
d)il numero di posti vacanti al 2011 è di 350 infermieri e cresce di circa 100 infermieri l’anno, il che significa che per esaurire la mobilità di 600 infermieri ci vorranno anni e si corre il serio rischio che la direzione generale d’accordo con i sindacati decida di far decadere la graduatoria del concorso per indirne un altro  nel quale inserire i precari del policlinico;
e) non siamo ancora usciti dal piano di rientro e s’ipotizza che questo avverrà solo in piena estate, solo da quel momento potranno assumere, e se chiamano dalla mobilità, rischiamo seriamente noi precari della Asl Bari ai quali non è stato concessa proroga, di restare a casa per anni, quando al contrario dovremmo essere assunti di diritto dal policlinico.
Per tutti questi motivi e per altri, ma soprattutto perché la legge e la giurisprudenza impongono l’uso della graduatoria del concorso e non della mobilità, vi invito a contattarmi se avete dubbi (3476740259  dcirasole@libero.it) , a coinvolgere quanti più colleghi possibili e a recarvi in massa a firmare il ricorso entro il 10 FEBRAIO 2013, MUNITI DI DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO, IN ORARI D’UFFICIO PRESSO LO STUDIO DELL’AVVOCATO E.F. LORUSSO SITO A BARI IN VIA AMENDOLA 166/5 (NEI PRESSI DELL’OSPEDALETTO DEI BAMBINI- PALAZZO DELLA FINANZA).
I costi sono stati tutti definiti, sono immodificabili e sono scritti in un preventivo che potrete ritirare alla firma del mandato. Ovviamente sono inversamente proporzionali al numero dei ricorrenti, si parla di poche centinaia di euro se a ricorrere siamo almeno 30 infermieri.
Cerchiamo di essere in massa, sia per dare un segnale alla dirigenza (aziendale e sindacale),  per diminuire i costi e per ottenere dal Giudice maggiore considerazione sulla questione e chiudere il tutto senza arrivare a sentenza. Solo con quest’ultima ipotesi il Direttore Generale potrà non essere sanzionato dalla Corte dei Conti a rimborsare di tasca sua sia le spese legali che gli eventuali risarcimenti.
Cordialmente
CIRASOLE DOMENICO
3476740259

Nessun commento:

Posta un commento