Cerca nel blog

ISCRIVIMI A RICEVERE I COMUNICATI

Visualizzazioni totali

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.
Partigiani sempre

COLLEGATI

lunedì 3 ottobre 2011

Mille precari baresi a casa e la Asl assume da fuori regione

 

“Attivare la mobilità extraregionale quando ci sono oltre mille infermieri precari che nella sola provincia di Bari hanno visto non rinnovato il proprio contratto è un altro dei provvedimenti irrazionali che le Asl stanno emanando nelle ultime settimane: una delibera che costituisce un grave danno per i lavoratori e le loro famiglie”. Lo dichiara il coordinatore regionale della Puglia prima di tutto. Salvatore Greco.
“La scorsa settimana – spiega Greco – la Asl di Bari ha deliberato la mobilità extraregionale per coprire i posti vacanti di infermieri, quando né le piante organiche risultano essere state riviste alla luce dei tagli del Piano di rientro, né si è considerata la opportunità di dare stabilità a chi da tre anni lavora con contratto a termine, né ancora si è considerato che ci sono due graduatorie ancora in vigore”. “Ormai ogni giorno ci regala una assurdità peggiore del precedente – aggiunge il consigliere – con provvedimenti fuori da ogni logica se non quella della estemporaneità e della improvvisazione. Il punto non è la legittimità del singolo atto, ma la carenza di programmazione: non ci vuole molto a immaginare che prima di assumere occorre predisporre nuove piante organiche, e cioè capire le necessità, e poi valutare la possibilità di dare un lavoro a chi ha lavorato finora piuttosto che aggirare la legge mandando a casa chi ha lavorato per tre anni e ha acquisito il diritto all’assunzione a tempo indeterminato e chiamare lavoratori di altre regioni”.
“Ancora una volta – conclude Greco – chiediamo che si faccia chiarezza, che assessore e Asl spieghino la rotta, se ce n’è una. Non serve aspettare che l’esasperazione delle migliaia di operatori sanitari che stanno perdendo il lavoro superi la soglia di guardia oppure migliaia di ricorsi, per porre rimedio a una situazione sempre più ingarbugliata”.

http://www.salvatoregreco.net/?p=7905

Nessun commento:

Posta un commento