Cerca nel blog

ISCRIVIMI A RICEVERE I COMUNICATI

Visualizzazioni totali

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.
Partigiani sempre

COLLEGATI

domenica 31 ottobre 2010

Forlì, sanità. "Nell'Ausl ci sono 286 precari"


FORLI' - Ancora la sanità è al centro delle interrogazioni del PdL. In Provincia la richiesta viene da Stefano Gagliardi (PdL): "E' vero che solo la nostra ASL in Emilia Romagna ha un numero elevatissimo di personale sanitario con contratti a tempo o precari, ben 286, mentre la ASL di Cesena ad esempio ne ha "solo"30? In caso di risposta affermativa, si chiede per quale motivo esiano stati previsti così tanti incarichi temporanei e si siano potute costruire attività sanitarie importanti basandosi su risorse umane non stabilizzate?".



E ancora: "E' vero che l' ASL di Forlì invia il 100% di ammalati oncologici all'IRST, mentre Cesena ne invia circa il 20% e Rimini e Ravenna circa il 10%? Perché in questo caso non parla di Area Vasta oppure di superare i campanilismi? Ed infine: corrisponde al vero che l'IRST costi alla sola ASL di Forlì 8,5 milioni di euro annui? Con questo non si vuole negare o sminuire l'eccellenza raggiunta dall'IRST, ma chiarire per quale motivo i costi non vengano suddivisi in Area Vasta così come è successo ad esempio per il laboratorio di Pievesestina o per il 118".

http://www.romagnaoggi.it/forli/2010/10/20/175232/

Nessun commento:

Posta un commento