Cerca nel blog

ISCRIVIMI A RICEVERE I COMUNICATI

Visualizzazioni totali

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.
Partigiani sempre

COLLEGATI

domenica 15 aprile 2012

FINANZIAMENTO AI PARTITI: SABOTIAMO LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE. MANDIAMO A CASA LA CASTA EGOISTA.




La casta romana che ci governa attraverso i professori MONTI, FORNERO, ecc, dopo aver tolto i soldi ai pensionati, ai precari, e agli imprenditori, li ha regalarti ai partiti, nonostante il popolo sovrano italiano lo avesse vietato e questi li hanno sperperati senza alcun controllo.



Questi partiti devono andare a casa e la sovranità deve ripassare nelle mani dei cittadini italiani, i quali possono associarsi per il governo della nazione, ANCHE IN NUOVI PARTITI, CON NUOVE E RIGIDE REGOLE ETICHE, FINANZIATI DAGLI STESSI CITTADINI, MA NON CON SOLDI PUBBLICI.



Alle prossime elezioni amministrative NON DOVREMMO VOTARE I PARTITI CHE SOSTENGONO IL GOVERNO, TANTO MENO LA CASTA ROMANA.....ESISTONO TANTI ALTRI PICCOLI PARTITI PULITI.


BASTA CON PARTITI NAZIONALI, CHE CONTROLLANO TUTTA L'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA.


CREDO SI DEBBA PROCEDERE AD UNA DEMOCRAZIA DIRETTA, CHE PUO' E DEVE REALIZZARSI IN LISTE, ASSOCIAZIONI, MOVIMENTI.


BASTA CON LE GRANDE LOBBY CHE NASCONDONO STRANI INTERESSI.



Se poi nessun partito ti ispira vi segnalo un metodo elegante e legale per sabotare le elezioni !!!






Se votate scheda bianca o nulla perché non vi sentite rappresentati da nessun partito, in realtà, favorirete il partito con più voti.  Infatti (vedere REGOLAMENTI PER IL CALCOLO DEL PREMIO DI ...MAGGIORANZA) anche i voti bianchi o nulli entrano nel calcolo del premio di maggioranza, favorendo chi ha preso più voti.

ESISTE UN ARMA LEGALE CONTRO QUESTA LEGGE INDECENTE E ANTIDEMOCRATICA! 


Di seguito i riferimenti legali. Tutto si basa su un uso  'puntiglioso' della legge:

Testo Unico delle Leggi Elettorali D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 - Art. 104 - Par. 5 5).

Il segretario dell'Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o di allegarvi proteste o reclami di elettori è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa sino a lire 4.000.000.

Illustro nei dettagli il sistema da usare:
 1) ANDARE A VOTARE, PRESENTARSI CON I DOCUMENTI + TESSERA ELETTORALE E FARSI VIDIMARE LA SCHEDA

 2) ESERCITARE IL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA (DOPO VIDIMATA), dicendo: 'Rifiuto la scheda per protesta, e chiedo che sia verbalizzato

 3) PRETENDERE CHE VENGA VERBALIZZATO IL RIFIUTO DELLA SCHEDA

 4) ESERCITARE IL PROPRIO DIRITTO METTERE A VERBALE UN COMMENTO CHE GIUSTIFICHI IL RIFIUTO (ad esempio 'Nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta).

COSI FACENDO NON VOTERETE, ED EVITERETE CHE IL VOTO NULLO O BIANCO SIA CONTEGGIATO COME QUOTA PREMIO PER IL PARTITO CON PIU’ VOTI.

MANDIAMO A CASA CHI CI HA RESO PRECARI, TAGLIATO LE PENSIONI, NASCOSTO I CONTRIBUTI SILENTI, ELIMINATO L'ARTICOLO 18, LASCIATO A CASA GLI ESODATI, DISTRUTTO LE FAMIGLIE, AIUTATO LE BANCHE SENZA REGOLE, ARRICCHITO LA CASTA, DUSTRUTTO LE PMI E ARTIGIANI, BLOCCATO I CONCORSI PER INFERMIERI NELLA PUGLIA, NON HANNO  STABILIZZATO GLI INFERMIERI PRECARI STORICI, REGALATO STIPENDI, VITALIZI E PRIVILEGI AI POLITICI ROMANI.

DOMENICO CIRASOLE




Nessun commento:

Posta un commento