Cerca nel blog

ISCRIVIMI A RICEVERE I COMUNICATI

Visualizzazioni totali

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.
Partigiani sempre

COLLEGATI

sabato 10 marzo 2012

Il ministro BALDUZZI proceda ad una rapida SATBILIZZAZIONE degli infermieri e medici di tutta la Puglia, vittime di un ingiustificato accanimento del precedente governo Berlusconi.

Puglia. Vendola: “Da Balduzzi disponibilità su Taranto”

http://www.quotidianosanita.it/regioni-e-asl/articolo.php?articolo_id=7875





Il presidente ha presentato oggi al Ministro “la storica inadeguatezza degli organici del sistema sanitario di Taranto e i risultati del piano di rientro che ci consentono di collocare risorse importanti sugli organici”. Balduzzi, afferma Vendola, si è “dimostrato disponibile ad approfondire”.

09 MAR - Soddisfatto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, per l’esito dell’incontro di oggi con il ministro della Salute Renato Balduzzi. “Ha ascoltato con grande attenzione e rispetto quello che oggi gli abbiamo rappresentato e si è dimostrato disponibile ad approfondire e a collaborare insieme per costruire un addendum per Taranto da condividere anche con altri ministri”, afferma Vendola in una nota diffusa a termine dell’incontro al quale era presente anche l’assessore alla sanità della Regione Puglia Ettore Attolini.

“Noi stiamo assediando il palazzo del Governo per la questione Taranto – ha aggiunto Vendola -, ministro dopo ministro, perchP lo Stato nella sua interezza si possa assumere la responsabilità di Taranto e di una storia di inquinamento che è anche una la storia di un’industria pubblica che ha segnato la vita e la carne della città”.
Sull’incontro di oggi Vendola ha precisato di “aver rappresentato al Ministro la storica inadeguatezza degli organici del sistema sanitario di Taranto e contemporaneamente di aver rappresentato anche i risultati che riguardano il consuntivo del piano di rientro”. Risultati che, ha aggiunto il presidente della Puglia, “ci consentono di collocare risorse importanti sugli organici e in particolare su quelli di Taranto. Abbiamo chiesto insomma un addendum Taranto perché quello che ci dicono le perizie merita di essere approfondito anche sul piano della prevenzione e della ricerca”. Per Vendola occorre “fare del ciclo della salute, insieme al ciclo delle bonifiche, un grande ciclo della vita della città”.

Taranto dunque per Vendola è una questione nazionale che ha trovato “disponibilità e ascolto da parte di ministri come Corrado Clini, Fabrizio Barca e oggi anche Renato Balduzzi”. “Questi Ministri – ha concluso il presidente pugliese - rappresentano i volti dello Stato che insieme devono convergere verso uno sguardo di ristoro nei confronti della città di Taranto. Sono soddisfatto perché da questa esperienza può nascere una buona pratica”.


09 marzo 2012
© Riproduzione riservata

Nessun commento:

Posta un commento