Cerca nel blog

ISCRIVIMI A RICEVERE I COMUNICATI

Visualizzazioni totali

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.
Partigiani sempre

COLLEGATI

martedì 7 giugno 2011

Il Pd nazionale raccoglie la proposta Rossi di tagliare i vitalizi ai politici

Il presidente Rossi sente "accolta" dal Pd la proposta di tagliare vitalizi a parlamentari e consiglieri regionali. Inoltre si parla di alzare il costo del lavoro dei precari a vantaggio dei contratti stabili

di Redazione - 06/06/2011
enrico-rossi_14"Tagliare i vitalizi", l’aveva proposto da tempo Enrico Rossi. Ora il presidente della Toscana ascolta una sua idea fagocitata dal Pd, si spera per una proposta nazionale. Stop alle rendite a vita per parlamentari e assessori regionali: “A me del vitalizio per i consiglieri e gli assessori regionali non importa proprio nulla” diceva Rossi lo scorso ottobre, vantando anche il “privilegio” di governatore meno pagato d’Italia.
Adesso proprio il presidente, bandiera del taglio alle rendite istituzionali, si sente soddisfatto “Mi fa piacere sentire Bersani che, parlando della riduzione dei costi della politica, invita tutti a togliere di mezzo il vitalizio”.

Ancora sul lavoro, cavallo di battaglia della truppa del segretario Bersani, si potrebbe respirare un po’ d’aria fresca. Sfruttare il lavoro precario per favorire il lavoro stabile, come ? Proprio sulla pagina facebook di Rossi si spiega la strategia per l’Uovo di Colombo del PD: “Usiamo il lavoro precario come trampolino per il lavoro stabile. Basta che un’ora di lavoro stabile costi un po' di meno, e un'ora di lavoro precario di più. In questo modo le aziende sarebbero spinte a limitare i precari a vantaggio dei contratti stabili. E’ l’uovo di Colombo, facciamolo diventare l’Uovo del PD… perché è meglio un uovo oggi che una gallina mai...”.
Annuncio promozionale

Nessun commento:

Posta un commento