Cerca nel blog

ISCRIVIMI A RICEVERE I COMUNICATI

Visualizzazioni totali

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.
Partigiani sempre

COLLEGATI

sabato 27 novembre 2010

Sanità, precari: lunedì sul Burc gli elenchi dei medici in servizio nelle Asl

http://www.denaro.it/VisArticolo.aspx?IdArt=614469

Sanità, precari: sarà pubblicato lunedì, sul Bollettino regionale, l'elenco dei medici impiegati con contratti a tempo nelle corsie di Asl e ospedali. Il decreto è stato firmato nei giorni scorsi dalla struttura commissariale. Si tratta di circa 800 camici bianchi che attendono il responso della giunta in ordine alla loro utilizzazione, in proroga, per tutto il 2011. L'elenco comprenda anche gli atipici.
Le proroghe sono messe in forse dai vincoli imposti dal Piano di rientro dal deficit e dal decreto n. 62 firmato a fine ottobre dalla struttura commissariale che stabilisce il blocco totale di ogni forma di contratto per medici e infermieri fino a tutto il 2011. Stamani si è tenuta in merito una audizione presso la V commissione Sanità del Consiglio regionale presieduta dal presidente Michele Schiano Di Visconti. Il tavolo tecnico dei precari ha depositato una relazione dettagliata sullo stato dei livelli essenziali di assistenza nelle varie Asl e la richiesta formale del ripristino del decreto n° 22 del 2010 oltre che proroghe lunghe (fino al 2012) come atto propedeutico al processo di stabilizzazione sia del personale del comparto sia di quello medico. Sul merito è attesa per il 27 gennaio del prossimo anno la pronuncia della Corte costituzionale sulla legge regionale impugnata due anni orsono.
All'incontro in commissione sono intervenute anche le delegazioni di Cgil, Cisl, Uil e della Cimo (Confederazione italiana medici ospedalieri). "La proroga lunga - commenta il coordinamento precari - servira a trovare soluzioni condivise per regolarizzare le posizioni lavorative dei colleghi in servizio, compresi gli atipici".

Nessun commento:

Posta un commento