Cerca nel blog

ISCRIVIMI A RICEVERE I COMUNICATI

Visualizzazioni totali

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.

Movimento "LA NUOVA RESISTENZA 25 MARZO 2011". Partigiani sempre.
Partigiani sempre

COLLEGATI

sabato 27 novembre 2010

SANITARI PRECARI PUGLIESI CHIEDONO DELLE RISPOSTE

 
Molti medici impegnati nell'ospedale di Altamura andranno a casa a causa del mancato rinnovo dei contratti. La denuncia arriva dal comitato Sanitari Precari Altamurani.
 
Da settimane i sindaci di Altamura, Gravina, Santeramo e Poggiorsini attendono un incontro con Tommaso Fiore, assessore regionale alle politiche della salute, per quanto riguarda il piano di rientro sanitario pugliese. Intanto, il comitato Sanitari Precari Pugliesi, nella persona del portavoce Domenico Cirasole, durante la prima riunione del consiglio comunale altamurano dedicato alla sanità, ha segnalato che, a causa del mancato rinnovo dei contratti, 25 medici(anestesisti, cardiologi), 37 infermieri (pronto soccorso, utic, rianimazione) e 8 tecnici andranno a casa. A fronte di ciò il comitato S.P.A. ha inviato una lettera aperta al presidente della regione, Vendola, ribadendo il proprio impegno per “il buon funzionamento degli ospedali e il diritto alla stabilità lavorativa” e chiedendo un incontro perché “c’è rischio del collasso della sanità”-si legge nella lettera- “il carico di lavoro negli ospedali aumenterà” e l’ospedale di Altamura come tutti gli ospedali della Puglia rischiano la riduzione dei posti letto e la chiusura. Si parla inoltre di “fuga dei medici” verso altri ospedali dove sono garantite condizioni contrattuali migliori.

Nessun commento:

Posta un commento